Autore: claudio ferrari vini

Per Natale e Capodanno vini buoni ma non eccelsi!

Per Natale e Capodanno vini buoni ma non eccelsi!

Sarò forse un po' provocatore con questo mio consiglio, peraltro generico, sui vini da consumare nelle festività, e lo definisco generico perché il "buono" è correlato al grado di cultura enoica che ognuno di noi ha e quindi assai variabile. È certo il grande spreco che ogni anno si ripete il 31 Dicembre. Gli spumanti … Continua a leggere Per Natale e Capodanno vini buoni ma non eccelsi!

L’altra polenta

L’altra polenta

Il mais Biancoperla è un presidio Slow Food veneto ed è il padre della polenta bianca. La sua produzione, dagli anni '50, è stata quasi soppiantata dal mais tradizionale per motivi di resa, ma la tradizione veneta la vuole ancora giustamente protagonista. Se dal punto di vista nutrizionale non ci sono differenze, dal punto di … Continua a leggere L’altra polenta

Amarone della Valpolicella e Brunello di Montalcino

Amarone della Valpolicella e Brunello di Montalcino

L'inverno, con l'avvicinarsi delle feste, ci predispone ad assaggi più impegnativi da abbinare a piatti  più robusti. Il Brunello di Montalcino, da uve sangiovese grosso, viene messo in commercio dopo cinque anni dalla vendemmia, di solito quattro di barrique di rovere ed uno di affinamento in bottiglia. Il colore rosso rubino con l'invecchiamento tenderà al … Continua a leggere Amarone della Valpolicella e Brunello di Montalcino

Corbezzoli!

Corbezzoli!

Sapevate che il corbezzolo è chiamato albero Italia? La spiegazione sta nella sua caratteristica di fiorire quando i frutti, tra ottobre e dicembre, sono maturi: infatti i fiori attuali daranno frutti tra un anno, foglie verdi, frutti rossi e fiori bianchi. Il corbezzolo viene usato molto come pianta ornamentale e poco come albero da frutto, … Continua a leggere Corbezzoli!

Un antipasto dalla nostra storia

Un antipasto dalla nostra storia

Tra i nostri antipasti caldi di pesce le cozze ripiene alla Sirio hanno sempre avuto un apprezzamento particolare. Ma come prepararle? Aprire le cozze a fuoco vivo, in ogni valva mettere una cozza, un pezzetto di calamaro ed un gambero sgusciato, una spruzzata di vino bianco, poco limone ed una spolverata di pane grattugiato. Pochi … Continua a leggere Un antipasto dalla nostra storia