I necci ed un abbinamento singolare

I necci ed un abbinamento singolare

Ricordate che nel precedente articolo Tempo di castagne diedi la ricetta dei necci, legandoli alla stagione autunno inverno?

Mi devo correggere. Qualche giorno fa li ho rifatti, li ho farciti con ricotta di pecora e ho aggiunto del miele di castagno. Li ho serviti freschi di frigorifero e ho pensato ad un abbinamento diverso, il Sangue di Giuda dell’Oltrepò Pavese frizzante.

I necci sono stati sempre una base neutra, io propongo la versione dessert, ma hanno sempre accompagnato anche i salumi tipici toscani. Lo stesso vale per il Sangue di Giuda, vino frizzante ed abboccato, usato come fine pasto ma anche per accompagnare i salumi, col frizzante che sgrassa e l’abboccato che contrasta il salato.

Perché quindi non far incontrare questi prodotti “poveri” con grande soddisfazione?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...