Ritorni…

Ritorni…

Inizio dalla fine: la via del ritorno è molto bella. La strada che ci riporta, appagati, verso casa con le nostre moto è l’Ofatina, che si snoda tortuosa fra boschi e colline campane.

La nostra meta, ancora una volta, Rocca San Felice ed il Ristorante Museo la Ripa, Chiocciola Slow Food.

La brigata di questo ristorante è forse imparentata con le Sirene di Ulisse: invece che con il canto ti attirano con la vista ed i profumi dei piatti… non si può resistere!

La ricotta di Montella fritta su vellutata di ceci e lardo irpino,

IMG_20191019_133812

 

il tortino di verza con salsiccia al Fiano,

IMG_20191019_135548

i paccheri con salsiccia e pomodoro San Marzano con una grattugiata di Carmasciano fresco e, su tutto, un’anteprima straordinaria per equilibrio ed armonia dei sapori, ravioli con ripieno di burrata in brodo di prosciutto e porcini.

IMG_20191019_141040

Immancabile l’assaggio dei formaggi di Carmasciano e dei loro salumi come pure eccellente a chiusura il semifreddo di castagne e ricotta di Montella.

presidi slow food

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...